Nov 26, 2018 - Temi    1 Comment

Lettera aperta al sindaco

di Monica Frigerio

Ciao Marco

ti scrivo perché in questi giorni ho riflettuto tanto sui possibili esiti della votazione, ma soprattutto sul post votazione. Non vorrei sembrare “quella che sa tutto “, ma ho a cuore, come gli abitanti di Vacallo, la costruzione di una casa anziani.

Ieri, prima ancora di sapere il risultato della votazione, mi sono detta che vincesse il no o il sì eravamo ai piedi della scala, perché il cammino è ancora lungo. E chi vinceva la votazione aveva il compito di indire un dialogo con il gruppo opposto.

È toccato al gruppo del sì. Al municipio quindi provare a percorrere questa strada della comunicazione. Non so se questa porterà a un esito costruttivo, ma almeno ci dobbiamo provare e soprattutto sono sicura che imboccando la strada del muro contro muro, non andremo molto lontano.

Immagino che non ti dico nulla di nuovo quando ti parlo di comunicazione tra i due gruppi. Una comunicazione mediata da una figura esterna, dove il centro dell’attenzione è la casa anziani. Una comunicazione dove entrambe le parti esprimano le proprie necessità, esplicitazione. Una comunicazione che prevede l’ascolto per creare uno spazio in me per le motivazioni dell’altro e cercare di comprendere cosa mi sta dicendo, scambio. E per finire la ricerca di una terza via, una soluzione che tenga conto della realtà e dei limiti esterni e interni. Un passaggio difficile, perché la terza via implica una perdita da entrambi i gruppi. La terza via non è quella di un gruppo e nemmeno quella dell’altro, ma una via che contempli, per quanto possibile, entrambe le parti.

Sono elementi scontati che immagino tu conosca, ma che trovo fondamentali per darsi una possibilità di uscire da questa situazione e per poter realizzare la casa anziani.

Sono solo mie pensate, ma ci tenevo a farti partecipe.

Buone giornate

Monica Frigerio

1 Comment

  • Cara Monica,

    grazie mille per la tua mail che ho molto apprezzato.

    Condivido appieno i contenuti e la necessità di ritrovare un dialogo costruttivo.

    Ieri ho personalmente già scritto alla prima firmataria con questo intento e in Municipio proposto di costituire dei gruppi di lavoro coinvolgendo le parti.

    Mi prendo qualche giorno e tornerò volentieri sulla tua mail coinvolgendoti.

    Grazie mille.

    Marco

Hai qualcosa da dire? Lascia un commento!